michele_chiossi

MICHELE CHIOSSI

(Lucca, Italia, 1970)

La ricerca artistica di Michele Chiossi, è una riflessione estetica sulla società contemporanea e i suoi fenomeni, sul modo di vivere, sulle sue immagini. L’artista, che predilige la scultura come mezzo espressivo, realizza i suoi lavori utilizzando materiali eterogenei quali marmo, alluminio, bronzo, resine e gomme uretaniche.
Il tratto a zig zag, presente in tutte le sue opere, nei lucidi, nelle sculture, nelle nature morte, ci parla di un uomo frammentato, che ha perso il senso dei ritmi naturali, pressato da un mondo ipertecnologico – si pensa ai videogiochi, alla logica dei punteggi a premio e all’accelerazione del nostro tempo – che conosce solo scadenze sempre più incombenti.
Anche il cibo, che raccorda da sempre l’uomo all’ambiente in cui vive, diviene metafora complessa delle deformazioni di questa realtà attraverso la realizzazione di alimenti transeginici dati dagli OGM.
Il lavoro di Michele Chiossi è sicuramente originale all’interno del panorama italiano e internazionale dell’arte, sia per le tematiche che affronta che per i modelli visivi che organizza, anche se i riferimenti non mancano. Immediato, infatti è il rimando alla Pop Art, anche se l’artista, a differenza di quanto avviene in tale movimento, non utilizza mai l’oggetto così come si presenta, ma lo interpreta, lo modifica nella sua visione e nel suo significato.
Una ricerca, quella di Michele Chiossi, che racconta attraverso i simboli della mercificazione e del consumismo, la vita dell’uomo nell’era della globalizzazione.

Info →

Principali mostre Personali e Collettive

2018
Detto di pensiero, Spazio 22, Milano, Italia
No Parking, Galleria Black Art Lounge, Carrara (MS), Italia
ArteFiera Bologna, Galleria Paola Verrengia, Bologna, Italia

2017
Dejavu, Gabamc, Galleria delle Belle Arti di Macerata, Macerata (It)
Living MC, Contemporary Art, Lissone, (IT)
Carrara Subabstraction, Palazzo Binelli Fondazione Crc, Carrara (Italia)
15-Love, Galleria Paola Verrengia, Salerno (Italia)

2016
DEDANS, Blue Corner, Carrara – (I)
THE AMBIGUOUS LIGHTNESS OF BEING. A cura di O. Agrò, Diana Lowenstein Gallery, Miami
ALBERICA, Blue Corner, Carrara – (I)
ARTEFIERA BOLOGNA, Galleria Paola Verrengia, Bologna

2015
CARRARA ARABESQUE, i Salotti – Galleria Ricci, Carrara – (I)
#OUTOFHARMONYWITHTHEPRESENT – Plutschow Gallery – Zurigo – (CH)
MORE LOVE, K’s living, Taipei – (TW)

2014
HANGITALL, BROTHERS’ ART GALLERY, Lugano – (CH)
#ITSFIRENZEBABY, Les Copains, Firenze –(I)
#ITSMILANOBABY, Atelier Les Copains-Gloria Maria Gallery, Milano –(I)

2013
BURNING FEELINGS, Hotel Byron, Forte dei Marmi –(I)
WORDS OF ART, EDS Galeria, Mexico City – (MX)
ARTRISSIMA, Galleria ARTRA, Milano – (I)
FORTEMARMISSIMA SQUARE, Piazzetta dei Marmi, Forte dei Marmi –(I)
I WANT TO RIDE MY BICYCLE, MOCA, Montecatini – (I)
LE BANDIERE DEI DUE MONDI, Compagnia della Vela di Venezia, Venezia –(I)
CENTO la Lettura Corriere della Sera, LaTriennale, Milano – (I)

2012
Personal Effectsonsale, Padiglione dell’Esprit Nouveau, Bologna – (I)
INSIDE-OUT, Piazzetta dei Marmi, Forte dei Marmi – (I)
OSSERVAZIONE DELLA NATURA IN STATO DI QUIETE, Museo Marino Marini, Firenze –(I)

2011
LOL Doll, Spazio Sintesi, Milano –(I)
VIDEO-WORKS, EDS Galeria, Mexico City – (MX)
L’AUR’AMARA, La Générale en Manufacture, Parigi – (F)
DOMESTICITY, PRAGUE BIENNALE, Prague – (CZ)
54° ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D’ARTE DELLA BIENNALE DI VENEZIA –PADIGLIONE TOSCANA, Museo Pecci, Prato – (I)
SCULPTURE SQUARE, Piazzetta dei Marmi, Forte dei Marmi – (I)

2010
DI COTTI E DI CRUDI, Fiera del Levante, Bari – (I)

2009
Talking to Wittkower, Galleria EFFEARTE, Milan
SECOND LOOK (AT THE SURFACE), Kuenstlerhaus Palais Thurn und Taxis, Bregenz
MATT DIVE GOLD, LipanjePuntin, Roma

2008
NEON-CLASSIC, Galleria Z2o, Rome

2007
LA MARIE 2000, Susanna Orlando Vetrina, Pietrasanta
LET THERE BE LIGHT, Galleria ZONCA&ZONCA, Milano
ONCE UPON A TIME, Galleria ZONCA&ZONCA, Milano

2006
THE JAP DIPTYQUE ROOM, Spazio Bigli, Milano
ON SCULPTURE, Galerie METIS_NL, Amsterdam
SUPER WINDOW, Susanna Orlando Vetrina, Pietrasanta
FOOD, Studio Guastalla, Milano

2005
BEAUTY FREE SHOP, Divus, Prague
ING OFF, ING Headquarter Brussels, Brussels

2004
TWO SCULPTURES TO END THE SEASON, MAES & MATTHYS Gallery, Antwerp
MUST HAVE, Galleria del Tasso, Bergamo
L’ARTE E LO STUDIO, Università di Bologna, Palazzo Poggi, Bologna
S-VESTITI E USCIAMO, Sabatini Group, Cadriano, Bologna

2003
WHITE STATUARY, Galleria Paola Verrengia- Salerno
TARGET FLOOR, Stand Assopiastrelle, Progetto Città, Milano
FOCUS EMOTIONAL LIVING, Saidue, Bologna
PREMIO LISSONE 03, Civica Galleria d’Arte Contemporanea, Lissone, Milano
CIOCCOLARTS, Cavallerizza Reale, Torino

2002
BEST BEFORE, Galerie METIS_NL, Amsterdam
W.T.O., Galleria ZONCA&ZONCA, Milano
L’ECONOMIA DEL GUSTO, Certosa di San Giacomo, Capri
LABIRINTO, Galleria Claudio Poleschi, Lucca
RED SPY, La Brunella, Aulla, Massa
DUBUFFET E L’ARTE DEI GRAFFITI, Palazzo Martinengo, Brescia
OUTDOOR, Kunst und Kulturverein, Aschersleber
LA SALA DA BAGNO: PERSONAGGI TRA’ SPERIMENTAZIONE E CREATIVITA’, Cersaie, Bologna

2001
PARETE BARIATTI, Loft Bariatti, Milano
INTERNATIONAL FUSION, Galerie METIS_NL, Amsterdam
EMPORIO, Viafarini, Milano
IN-PRESSIONE, Officine del gas a Bovisa, Milano
CARTA, Galleria NO CODE, Bologna
IPERNATURA, Stamperia dell’Arancio, Grottamare, Ascoli Piceno

2000
NO-RANDOM, Consortium, Amsterdam
MATRIX, Galleria ZONCA&ZONCA, Milano
UBERSICHT, Galerie Luciano Fasciati, Chur
COCKTAIL GENERATION, Galleria NO CODE, Bologna
CHERRIE PIE+ MOVIE, Sala Truffaut, Modena
LA NASCITA DI VENERE, KAS, Firenze

1999
Antica Macelleria Cecchini, Panzano in Chianti, Firenze
ANCHE A MANO, Galleria Maria Cilena, Milano
TRIPPY WORLD, Gallery BaronBoisantè, New York